Le fave (per noi) sono (più) buone cotte!

Questa galleria contiene 1 immagine.

Noi che non amiamo le fave crude, abbiamo una passione per le fave cotte che hanno un gusto e un colore speciale. In questo periodo, con l’arrivo delle fave e le gite all’Argentario, ne approfittiamo per preparare una buonissima pasta … Continua a leggere

Le “ciammelle” di Sant’Angelo

Questa galleria contiene 2 immagini.

Immaginatevi un cibo semplice (che più semplice non si può). Immaginatevi un cibo sano (fatto con ingredienti leggeri) Immaginatevi un cibo gustoso (tanto gustoso da crearvi una sorta di dipendenza ed un desiderio irrefrenabile di mangiarlo) Ecco vi presentiamo le … Continua a leggere

Il topin…ambur!

Questa galleria contiene 1 immagine.

Il nostro amico Vincenzo dall’Abruzzo, oggi insieme alle patate ci ha portato il topinambur che ci piace tanto ma che non sempre riusciamo a trovare e noi lo abbiamo condiviso con i nostri amici. Il topinambur si può consumare in … Continua a leggere

Il ciuffo dei finocchi ci dice se il finocchio è fresco!

Non tutti sanno che il ciuffo dei finocchi non solo dimostra la freschezza del finocchio stesso (il ciuffetto è la prima cosa che inizia a seccare) ma può anche essere utilizzato in vari modi.

coltivare-finocchi_ng3

Come erbetta aromatica o al posto del finocchietto selvatico per insaporire minestrone, zuppe o anche frittatine fatte con le nostre uova.

Noi lo utilizziamo per fare un ottimo e delicato pesto per la pasta, mettendo il ciuffo a pezzetti dentro un mixer insieme ad un cucchiaio di pinoli, parmigiano grattugiato, sale, pepe e il nostro olio extra vergine.

Se invece preferite un sapore più deciso si può utilizzare pecorino (quello di Luigi Camilli) al posto del parmigiano.

Et voilà, ancora una volta non si scarta nulla!

 

 

 

Peperoni? No chiochiere

Le chiochiere che vi abbiamo proposto ieri sono dei peperoni tondi bassi, una via di mezzo tra peperoni e pomodori tondi.

Non sono molto conosciuti e noi vi segnaliamo una ricetta semplice per fare le chiochere ripiene:

IMG_1888

Prepariamo un impasto con la mollica di pane leggermente bagnata e spezzettata, aggiungiamo pinoli, capperi, olive precedentemente tritate, acciughe tagliate, un pò di sale e il nostro olio. Tagliamo la parte superiore delle chiochiere, eliminando tutta la parte interna e all’interno mettiamo l’impasto che sarà diventato cremoso.

Mettiamoli in forno su una teglia con carta da forno e lasciamo cuocere per 30/40 minuti.

Le papacelle al forno sono buone anche fredde e possono essere consumate anche il giorno dopo la preparazione.

Se volete preparare le chiochiere come primo piatto, potete utilizzarle come fossero “pomodori da riso”, quindi riempirli con riso conditi con olio, sale e spezie e mettere in forno con patate (le nostre).

Buone ricette a tutti!

 

Spaghetti fiori di zucca e zucchine

Un primo piatto veloce e gustoso con i nostri buonissimi ingredienti: spaghetti, zucchine in fiore, olio Pierdominici, basilico del balcone, pecorino di Luigi Camilli, sale, peperoncino e pepe. Ieri sera abbiamo preparato un primo molto gustoso e sano, vi spieghiamo … Continua a leggere